martedì 11 settembre 2012

HugBot al TIROS 2012

0 commenti - [Leggi tutto]
Lo show internazionale dei robot a Taipei (TIROS) 2012 (andata fra il 29 e il 31 agosto) ha ospitato 450 esplositori da tutto il mondo che hanno dimostrato le loro migliori tecnologie, i prodotti e i progetti.
I visitatori possono visionare i nuovissimi veicoli a guida automatica, aspirapolvere, tagliaerba e persino robot danzanti in abiti tradizionali, tanto per citare qualcosa.
Negli anni recenti Taiwan ha investito nei robot per l'automazione industriale e sta gradualmente percorrendo la strada della ricerca e sviluppo di robot servitori. Seguendo un po' la strada delle altre nazioni europee ed asiatiche, gli esperti taiwanesi ritengono che la popolazione di Taiwan che divente sempre più anziana, nel tempo avrà bisogno di aiuto e supporto aggiuntivo.
Comunque è HugBot, un orso polare "amichevole", quello che è diventato velocemente la star dello show: costruito dalla società taiwanese UrRobot, il grosso plantigrado ti abbraccia per cinque~sei secondi per misurare le tue pulsazioni. Dispone inoltre di un microfono per capire quando sei pronto, prima di aprire le sue braccia ed aspettare l'abbraccio.
La società ritiene che potrebbe trovare posto nelle scuole elementari, nei parchi divertimento e negli ospedali per bambini...

domenica 9 settembre 2012

Budino... di classico cioccolato (-:

0 commenti - [Leggi tutto]
Ci siamo buttati giù a sperimentare l'altra sera, e il risultato è stato funzionale e piacevole.
  • 1/2 litro di latte;
  • tre cucchiai (circa 45 grammi) di amido di mais;
  • quattro cucchiai (60 grammi) di zucchero;
  • mezza bustina (37 grammi, parlo della confezione da 75 grammi) di cacao amaro;
  • essenza di vaniglia per dolci (oppure radichetta di vaniglia).
Mescolate amido, zucchero e cacao fino a ottenere una polvere uniforme. Nel frattempo scaldate il latte con l'essenza di vaniglia o mettendo a mollo la radice tagliata per la lunghezza e grattata un po'. Il latte deve essere tiepido e profumato, per cui fatelo scaldare qualche minuto e poi toglietelo dal fuoco e fatelo riposare per qualche altro minuto. Poi versatelo lentamente in una ciotola in cui avete messo la polvere di cacao/zucchero/amido e mescolate energicamente cercando di evitare di formare grumi.
Mettete tutto in pentola e scaldate a fuoco molto lento, continuando a mescolare energicamente: quando la crema comincia a bollire avrà anche raggiunto una consistenza molto densa. Appena comincia a sobollire spegnete subito il fuoco e versate la crema in stampini da budino. Pulite la casseruola raccogliendo il giulebbe avanzato da leccare via con piacere voi e il vostro cuccioloAHEMscusate ci siamo fatti prendere un po' la mano. (-:
Lasciate raffreddare gli i budini a bagnomaria in acqua fredda per almeno un quarto d'ora, poi metteteli in frigo per almeno tre ore prima di consumarli e... buon appetito ((-:

venerdì 7 settembre 2012

Un terzo degli adulti britannici dorme ancora con l'orsacchiotto

0 commenti - [Leggi tutto]
[Articolo originale: qui ma tratto da qui.]

Oltre un terzo degli adulti britannici dorme ancora con l'orsacchiotto
Non sono solo i ragazzi quelli che al momento di andare a letto hanno bisogno del loro orsacchiotto preferito per raggiungere il mondo dei sogni. Oltre un terzo degli adulti inglesi fa anche affidamento all'abbraccio dell'orso per andare a dormire, come rivelato da una nuova ricerca.
La ricerca condotta fra 6.000 inglesi dalla Travelodge ha rivelato che il 35% degli adulti ha ammesso di dormire con l'orsacchiotto perché trovano che coccolarlo sia confortante. Inoltre la calma dell'abbracciare un orsetto li aiuta a scaricare lo stress di una dura giornata, aiutando a dormire.
Il sondaggio era stato condotto proprio per investigare sull'abitudine nazione di dormire con un orsacchiotto, infatti negli ultimi 12 mesi, la catena di hotel è dovuta intervenire per riunire oltre 75.000 orsetti dimenticati in ben 452 alberghi dai loro proprietari.
I risultati della ricerca hanno anche evidenziato che il 25% degli uomini che rispondono, si portano appresso il loro orsetto quando viaggiano per affari: ricorda loro casa e coccolarlo li aiuta a rilassarsi perché mancano loro le effusioni con le rispettive partner.
Corrine Sweet, psicologa, ha detto: "Coccolare un orsacchiotto è una parte importante della nostra psiche nazionale, poiché evoca un senso di pace, sicurezza e confort. Fa parte della natura umana desiderare di portarsi questi sentimenti dall'infanzia fino alla vita adulta, il che spiega perché il 35% degli inglesi adulti sceglie di dormire con l'orsetto. Non sorprende, quindi, che portarsi un orsetto durante un viaggio di lavoro sia così diffuso, persino fra gli uomini (25%). L'orsacchiotto a letto richiama la sicurezza di casa e il calore che aiuta a dormire, proprio come durante l'infanzia."
Inoltre la ricerca ha messo in evidenza che oltre la metà degli adulti britannici (51%) possiede ancora un orsacchiotto dai tempi della loro infanzia e che l'orsetto inglese medio ha 27 anni.
Uno su dieci uomini single intervistati ha ammesso che nascondono il loro orsetto quando sono in compagnia della fidanzata. il 14% degli uomini sposati ha spiegato che nascondono il loro orsetto nell'armadio o sotto il letto quando familiari e amici vengono a visitarli.
Appare interessante che più uomini (15%) rispetto alle donne (10%) hanno detto di trattare il loro orsetto come il loro migliore amico e che condividono con lui i loro segreti più intimi. Inoltre più di un quarto (26%) di uomini che hanno risposto ritengono che sia accettabile possedere un orsetto indipendentemente dalla propria età.
Dawn James, arctofilo ed editore del Teddy Bear Times ha detto: "Gli orsacchiotti rappresentano felicità e sicurezza durante l'infanzia: sono i migliori amici che ascoltano sempre e non criticano mai. è per questo che tanti adulti conservano l'orsetto dell'infanzia: perché lo vedono come un amico di lunga data." e "La popolarità degli orsetti va sempre crescendo: ci sono collezionisti in giro per il Regno Unito che hanno nelle loro case migliaia di orsetti."
La ricerca ha anche cercato di determinare quale orso abbia il 'Fattore Zzz' ed è il preferito nazionale. In cima alla ricerca del 'Fattore Zzz' c'è il Teddy Bear tradizionale [quello con le braccia e le gambe snodate, ndG], che è anche apparso in programmi TV famosi come Playschool (Big Little Ted), Andy Pandy (Teddy) and Brideshead Revisted (Aloysius.)
Segue la top-ten degli orsetti preferiti in Gran Bretagna:
  1. Il classico Teddy Bear;
  2. Winnie the Pooh;
  3. L'orso di Paddington (Paddington Bear);
  4. Tatty Teddy (l'orsetto "rovinato");
  5. Sooty;
  6. Gli orsetti del cuore;
  7. L'orso Yogi;
  8. Fozzie (l'orso dei Muppets);
  9. L'orso Rupert;
  10. L'orso Baloo.
Dawn James, arctofilo ed editore del Teddy Bear Times ha detto: "Non sono sorpreso dal fatto che l'orso tradizionale sia il preferito della nazione: è un design che ha funzionato per oltre cento anni e moltissimi possiedono un orsetto tradizionale come parte della loro collezione in crescita. L'industria cinematografica ha capito l'importanza degli orsacchiotti e ne ha incluso uno come nuovo personaggio in Toy Story III: un bellissimo e grosso orso rosa che si chiama Lotso."
Shakila Ahmed, portavoce della Travelodge, ha osservato: "Siamo ovviamente in una nazione ossessionata dagli orsacchiotti. Non avevamo mai avuto problemi come 75.000 orsetti dimenticati negli alberi della catena Travlodge prima. Il nostro staff ha lavorato veramente duro per riunire gli orsi con i rispettivi proprietari. è interessante notare come i proprietari non fossero solo bambini: abbiamo avuto un gran numero di frenetici uomini e donne d'affati che ci hanno chiamato a proposito del loro orsetto dimenticato."
Altri risultati della ricerca sono:
  • Oltre un quarto degli adulti (26%) [anche io (-: ndG] usa un "orsetto-borsa dell'acqua calda" per avere a disposizione un caldo abbraccio quando si addormentano;
  • Il 14% dei genitori ha ammesso che passano i loro orsetti preferiti ai loro figli come ricordo;
  • Ben otto genitori su dieci dicono che il primo giocattolo che hanno comprato al loro bambino era un orsacchiotto;
  • Il 62% dei genitori ritiene che sia importante per un bambino crescere possedendo e amando un orsacchiotto, perché li aiuta a sviluppare una natura più attenta e solidale;

mercoledì 5 settembre 2012

Budino di... coccodrillo ^__^

0 commenti - [Leggi tutto]
Ricetta venuta fuori dopo aver comprato degli splendidi kiwi: duri come il diamante e più aspri del limone acerbo...
... questa ricetta è ottima per propinare questo frutto in famiglia, soprattutto se preparato divertendosi assieme ai bambini (da cui l'idea di definire la pozione un budino di coccodrillo, visto che il risultato è verde).

Servono kiwi, zucchero, acqua e amido di mais (no, con la gelatina non funziona). Eventualmente uno schizzo di limone o arancia giusto per correggere l'acidità del tutto.

Pelate le uova di coccodrillo (sì, insomma, i kiwi) e poi tagliate a dadini.
Frullate pesantemente i dadini di kiwi aggiungendo un cucchiaio di zucchero (oppure un cucchiaino di zucchero e uno di miele centrifugato) per ogni kiwi, e versate a filo un po' d'acqua fredda per inumidire il tutto finché assume la consistenza di una pastella non eccessivamente liquida (assaggiate ed eventualmente correggete leggermente lo zucchero).
Scolate e filtrate tale pastella separando la parte liquida da quella solida (sistema rapido: usate una centrifuga per la frutta versando lentamente il frullato e facendo pause per raccogliere la parte solida ogni tanto.
Aggiungete alla parte liquida appena uno schizzo di succo d'agrume (limone o arancia, se volete) e poi incorporate (sempre nella parte liquida) circa un cucchiaio abbondante di amido ogni due kiwi (in ogni caso non superate i tre cucchiai di amido, se avete frullato quattordici kiwi forse sono un po' troppi ehehheh) e sbattete per un po' con una frusta per sciogliere i grumi.

Incorporate alla parte solida avanzata circa un mezzo cucchiaino di miele per ogni due kiwi coinvolti e mescolate bene. Spolverate eventualmente con pochissimo zucchero o zucchero al velo se appare troppo viscoso (deve avere un po' di solidità), poi usatela per decorare gli stampini da budino o spalmandola sulla base (tipo il caramello) oppure facendo una piccola noce al centro (che diventerà una parte "solida" in mezzo al budino gelatinoso).
 Portate la pozione verde di liquido e amido sul fuoco e cuocete a fuoco lento girando con un cucchiaio di legno fino a quando comincia a bollire (e si addensa). Lasciate bollire per un paio di minuti continuando a mescolare, poi spegnete il fuoco e versate lentamente negli stampini per il budino. Lasciate raffreddare una buona mezzoretta poi mettete in frigo e servite a temperatura di frigorifero... la resa di solito è carina e il sapore è piacevole (-:

lunedì 3 settembre 2012

Crostata alla marmellata

0 commenti - [Leggi tutto]
La Crostata di Grizzly
Ricetta provata ed approvata ^__^

Ingredienti:
180 grammi di farina "00";
220 grammi di zucchero (consigliato lo "Zefiro" extrafine);
100 grammi di burro a temperatura ambiente;
1/2 cucchiaino di sale;
1/2 bustina di lievito vanigliato per dolci (oppure 1/2 cucchiaino scarso di bicarbonato di sodio);
1 uovo intero;
marmellata Q.B. (consiglio quella di agrumi un po' amara)

Procedimento:
Unite la farina, lo zucchero, il sale e il lievito e mescolate fino ad ottenere una polvere uniforme, quindi aggiungete il burro e l'uovo (prima di includerlo, sbattelelo leggermente con una frusta tanto per rompere il tuorlo e far schiumare un po' il bianco. NON MONTATE IL BIANCO A NEVE!).
Continuare a lavorare con le mani (o con un'impastatrice automatica) fino a quando l'impasto non diventa omogeneo: se fosse troppo "liquido" aggiungere un cucchiaio o due di farina, se invece fosse troppo secco, qualche goccia di latte (l'esperienza mi dice che con questi dosaggi l'impasto funziona senza bisogno di correzioni).

Quando l'impasto sarà pronto, separatelo in due parti, approssimativamente poco piu' dei due terzi e poco meno di un terzo e lasciatelo riposare in frigo per almeno 30 minuti.
Imburrate e/o infarinate una teglia da forno di 20/22 cm, oppure rivestitela con la carta da forno (secondo me questa è la soluzione più pratica), quindi stendete in maniera uniforme la parte piu' grossa dell'impasto (ad esempio spianandola col matterello fra due fogli di carta forno).
Spalmate la marmellata sulla superficie aiutandovi con un cucchiaio, sino a creare uno strato uniforme di un paio di millimetri, lasciando liberi solo uno o due centimetri verso il bordo.
Prendete quindi la parte avanzata dell'impasto, da cui estrarrete dei pezzettini arrotolandoli con le mani per fare dei salsicciotti molto sottili: dovete stenderli uno alla volta sulla marmellata facendo la classica "griglia" (che deve toccare i bordi), attenzione a farli sottili distanziati di almeno 2~3cm ciascuno: col calore del forno si allargheranno e altrimenti potrebbero ricoprire l'intera crostata.
Infornate nel forno già caldo a 180°C per almeno 15 minuti (potete controllare il livello di cottura infilando uno stuzzicadenti sul bordo dell'impasto: se fa resistenza ed esce completamente asciutto, la crostata è cotta).
Togliete dal forno e lasciate raffreddare per almeno una buona mezzora: la crostata, in generale, è piacevole quando servita a temperatura ambiente.

sabato 1 settembre 2012

Lucky questo lo accetterebbe...

0 commenti - [Leggi tutto]
Almeno, sostiene che però gonfiaggio e/o eventuale rabbocco di elio non debbano avvenire in sua presenza, nonostante la rassicurazione che farlo scoppiare farebbe piangere non solo lui... (-:

venerdì 31 agosto 2012

Le regole per chi resta in casa

0 commenti - [Leggi tutto]
Isaac, la bimba lascia la casa ai peluche: sulla lavagnetta le regole da rispettare
Quando il padre di Ashley è tornato nella sua casa vuota per dare da mangiare ai pesci non poteva credere ai suoi occhi: la figlia di otto anni ha lasciato le regole di comportamento durante l'uragano...ai peluche. E' successo a Mandeville, Louisiana. "Ho mandato la mia famiglia in Alabama per evitare Isaac e quando sono tornato a Mandeville ho visto la sorpresa, Ashley è una bambina molto responsabile'' dichiara Greg Taylor a Cnn iReport
[fonte notizia]

giovedì 30 agosto 2012

Benvenuti in profondità

0 commenti - [Leggi tutto]
Questo spazio prenderà spesso soprattutto deliri, ma accettate un consiglio: provate in futuro a imparare a leggere fra le righe, ne vedrete delle belle ^__^